USA, sventato mega attacco cyberterrorismo

Mercoledý 23 ottobre 2002 - Adnkronos

Il tentativo di "far saltare" 13 diversi server che gestiscono il traffico globale sulla rete Ŕ durato un'ora.

San Francisco, 23 ott. (Adnkronos) -
L'Fbi ha avviato un'inchiesta sul cyberattacco. Ed, a confermare il timore che si possa essere trattato di un tentativo di cyberterroristi e non solo di semplici ''hacker'', e' stato anche rivelato, ma non c'e' stata ancora conferma, che della questione si starebbe occupando anche l'ufficio della Casa Bianca preposto alla sicurezza del territorio nazionale, l'organismo istituito da George Bush dopo l'11 settembre per rispondere all'emergenza terrorismo.
Steven Berry, agente speciale del National Infrastructure Protection Center dell'Fbi, ha dichiarato che il centro e' ''a conoscenza della questione e la sta affrontando''. L'attacco e' avvenuto nella notte di lunedi' quando, per oltre un'ora, i 13 server che gestiscono la Rete sono stati bombardati con un flusso di richieste di informazioni 30-40 volte superiore alla media. L'attacco, che viene definito in linguaggio tecnico ''distributed denial of service attack'' (Ddos), era teso a mettere fuori servizio i 13 server paralizzando la Rete. Ma e' riuscito a bloccare temporaneamente solo sette server.
Il sistema e le misure di difesa hanno quindi funzionato e gli utenti di Internet nel mondo non si sono quasi accorti dell'incidente: secondo dati pubblicati dal sito della Bbc, la capacita' degli utenti di collegarsi ai server, e quindi alla Rete, e' solo scesa dal 100 al 94 per cento. ''Per quanto abbiamo verificato, nessun utente si e' reso conto di niente, si e' risposto all'attacco e la vita e' andata avanti'' ha dichiarato Louis Touton, vice presidente della Internet Corporation for Assigned Names and Numbers.

HOME PAGINA MICROSOFT & WINDOWS ARCHIVIO ARTICOLI
 

 
Cynegi Network